Si moltiplicano le informazioni sulle possibili conseguenze delle ceneri del vulcano islandese sulla nostra salute. Alcuni sostengono che non ci sarebbe nessun pericolo, altri sono invece per un rischio “potenziale”, soprattutto per alcune categorie a rischio (asmatici, allergici, eccetera).
La cenere vulcanica contiene numerose sostanze potenzialmente pericolose, tra le quali ad esempio lo zolfo, e il principio di precauzione non è certo da sottovalutare. Sembra che fino a quando la nube sia sospesa nell’aria non ci possano essere pericoli per la salute ma solo per il traffico aereo (che infatti è stato sospeso anche in territorio italiano fino a ieri), ma muoversi con cautela non fa certo male. In attesa di comunicazioni ufficiali forse per i soggetti a rischio e nelle zone interessate dal fenomeno sarebbe meglio prendere delle opportune precauzioni, magari utilizzando mascherine o altri dispositivi di protezione.

Fonte foto: leggonline.it

Fonte: tantasalute.it

Il report dell’OMS

Il comunicato dell’Istituto Superiore di Sanità

Be Sociable, Share!